fumetti

LUIGI RICCA, GIORGIO VASTA – IL TEMPO MATERIALE

Tunué, euro 14,90

9788897165439

Palermo, 1978. I tre undicenni Nimbo, Scarmiglia e Bocca vivono nell’atmosfera di un Paese sconvolto dal feroce sequestro di Aldo Moro. Conquistati dall’ideologia e dal linguaggio delle Brigate Rosse, decidono di emularne le gesta con una disperata lucidità, generando una terribile scia di caos e violenza, in un progressivo scollamento dalla realtà, attraverso il potere di un linguaggio glaciale e asettico. Solo l’amore potrà mandare in frantumi questa totale mancanza di empatia, generando una crepa profonda e dolorosa che farà crollare l’intero sistema. Tratto dall’omonimo romanzo di Giorgio Vasta, il graphic novel di Luigi Ricca è il racconto di una generazione che ha perso l’innocenza negli anni di piombo, passando dall’ottimismo del boom degli anni Sessanta ad una lunga stagione di terrore e di sangue.

ZEROCALCARE – UN POLPO ALLA GOLA

Bao Publishing, euro 16,00

Tre amici, un comprensorio scolastico, un segreto. E quindici anni dopo, scoprire che ciascuno di loro credeva che il segreto fosse uno solo, ma che ognuno aveva il suo. E che ce n’era uno, più grande, che nessuno di loro sapeva.

Il secondo, attesissimo libro di Zerocalcare lo conferma come un narratore intelligente, delicato, spietato nei confronti delle proprie debolezze, che forse sono quelle di tutti noi. Una storia lunga spezzata in tre momenti della crescita del giovane Calcare, accomunati dalla persistente sensazione di avere un polpo alla gola.

http://www.zerocalcare.it/

MAKKOX – THE FULL MONTI

Rizzoli Lizard , euro 19,00

Non una banale raccolta, bensì un vero e proprio super-racconto in cui Makkox – attraverso la sequenza di vignette pubblicate per “il Post” nell’anno compreso tra il settembre 2011 e il settembre 2012 – racconta la tragicomica vita del nostro Paese: “Full Monti” è un ritratto impietoso un’Italia meravigliosamente ridicola, stupefacente nelle sue mille contraddizioni. Lo scandalo del bunga bunga e le intercettazioni, la caduta di Berlusconi e il nuovo governo tecnico, Bossi e Formigoni, il Papa e il Dalai Lama, la manovra finanziaria e la diplomazia internazionale, ma anche un reportage in diretta da Sanremo e, naturalmente, gli Europei di calcio 2012: Makkox non risparmia niente e nessuno.

CYRYL PEDROSA – PORTUGAL

Bao Publishing, euro 27,00

Un viaggio, fisico e interiore, dal sapore vagamente autobiografico, ma con il respiro di un grande romanzo. Verrebbe da dire “di formazione” se non fosse che questa, è palese, è l’opera più matura mai concepita e realizzata da Cyril Pedrosa, un autore adorato tanto in Francia quanto in Italia. Qui però si parla del Portogallo da cui proviene la sua famiglia, sfondo vivo ed emozionante di una storia personale, familiare e sentimentale complessa come la vita vera ed altrettanto dolceamara, che BAO offre in uno splendido cartonato di grande qualità e formato, identico all’edizione originale. Vincitore del Prix BD 2011 della rivista Le Point, del premio FNAC 2012 al festival di Angoulême e del premio dei librai BD 2012.

Il sito dell’editore:  http://www.baopublishing.it/
Il blog dell’autore: http://cyrilpedrosa.blogspot.it/

ZEROCALCARE – LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO

Bao Publishing, euro 16,00

Dopo un’edizione autoprodotta andata esauritissima, il primo, introvabile libro di Zerocalcare torna in tutte le librerie e le fumetterie grazie a BAO Publishing, in un’inedita versione a COLORI curata da Makkox in persona. Le storie autobiografiche, dolciamare di Zerocalcare come non le avete mai viste prima, in un volume divertentissimo, imperdibile.

Il blog: http://www.zerocalcare.it/

ROBERTO LA FORGIA – IL SIGNORE DEI COLORI

Coconino Press, euro 17,00

Un vivace trio di bambini in età pre-puberale muove i primi passi verso l’altro sesso, idealizzandolo in modo confuso e grottesco. Luca, Gianni e Paolo, tre bambini di un piccolo paesino del Meridione negli anni Novanta, immaginano e ricostruiscono il corpo e l’identità femminile componendo una figura distorta e informe, abbozzata prendendo spunto dai giornaletti porno. Sarà proprio questa sete di stimoli visivi a portare i tre ragazzini in un negozio di fumetti usati il cui gestore troverà in Paolo, il più piccolo e incosciente dei tre, un’attraente immaturità e inconsapevolezza che lo travolgerà. Paolo, orfano di padre, cresce con la dura responsabilità di occuparsi di una madre paraplegica. Assolutamente non abituato ad essere considerato, si ritrova d’improvviso al centro delle attenzioni di un signore appassionato di fumetti, oltremodo sensibile, che lo accoglierà insegnandogli a guardare le cose sotto prospettive diverse, giocando con i colori.
Un continuo ritmare di accostamenti cromatici e affettivi segna il tono di un racconto in cui i due protagonisti si abbandonano ciecamente allo sfumare dei forti contrasti tra desiderio e paura, tra responsabilità e attrazione, tra adulto e bambino.
Un graphic novel dallo sguardo spietatamente delicato su uno dei più imbarazzanti temi tabù: la pedofilia.

“Roberto La Forgia: un autore emergente che si è segnalato di recente con un web-fumetto dedicato a Dino Buzzati, realizzato insieme a Chiara Dattola. “Un fumetto bellissimo, delicato, dimostra che gli autori la sanno lunga” – Il Corriere della Sera

Il booktrailer:

PAOLO BACILIERI – SWEET SALGARI

Coconino Press, euro 17,50

“A voi che vi siete arricchiti con la mia pelle… chiedo solo che pensiate ai miei funerali. Vi saluto spezzando la penna”. Così scriveva Emilio Salgari nell’ultima lettera ai suoi editori poco prima di togliersi la vita cent’anni fa, il 25 aprile 1911 a Torino. Una fine amara e tragica, per lo scrittore padre della narrativa popolare d’avventura, capace come nessuno di accendere la fantasia di più generazioni, ma sempre sottovalutato e sfruttato in vita.
Paolo Bacilieri, uno degli autori più originali e stilisticamente innovativi della scena italiana, dedica a Salgari come affettuoso omaggio una biografia a fumetti. Nelle pagine di Sweet Salgari non si trovano i mondi esotici, Sandokan e i pirati della Malesia, il Corsaro Nero e i mari caraibici, ma lo scrittore e l’uomo con moglie e quattro figli che inventò e raccontò tutto questo senza mai muoversi da casa. Inseguito dalle scadenze, spremuto e sottopagato da editori che gli imponevano per contratto quattro romanzi l’anno, estraneo ai “salotti buoni” della letteratura perché considerato all’epoca scrittore-intrattenitore di serie B. Ecco il Salgari che Bacilieri racconta: “Un travet dell’avventura – dice l’autore – dalla vita piccolo borghese e agrodolce: forse il primo scrittore ad essere schiacciato dai ritmi della produzione industriale. Coi baffi a manubrio, il cappello a paglietta e la perenne sigaretta in bocca era lui stesso più personaggio dei suoi personaggi. Lo vedo un po’ come un bisnonno, un antenato di tutti noi che continuiamo a fare oggi questo mestiere di narratori a metà tra realtà e fantasia sfrenata”. Con il ritratto dello scrittore, troviamo in Sweet Salgari quello delle sue città e della sua epoca: di Verona, dove era nato, della Torino belle epoque e dell’Italia in cui visse. Un’Italia post-unitaria e non eroica, a cavallo tra Otto e Novecento, in mezzo al guado tra il grande slancio ideale del Risorgimento e l’imminente bagno di sangue della Prima Guerra Mondiale. Su questo sfondo, tra queste architetture disegnate da Bacilieri con straordinario lavoro di ricerca e precisione di dettagli, si compie la parabola di Salgari. Un maestro di fantasia. Un inventore di eroi che si schierò sempre con i ribelli e i perdenti. Il protagonista di un’intensa, toccante vicenda umana che ci fa riflettere sulla soglia tra immaginazione e realtà.

“Diceva Roald Dahl: bisogna essere pazzi per fare gli scrittori. La sola compensazione di questo mestiere è un’assoluta libertà. Vale senz’altro anche per Salgari”. – Paolo Bacilieri

“Attraverso storie in bilico tra il metaforico e un fantastico quotidiano, Bacilieri ci avverte sulla precarietà e la complessità del vivere contemporaneo”. – Festival BilBolBul

GUY DELISLE – CRONACHE DI GERUSALEMME

Rizzoli Lizard, euro 20,00

Agosto 2008: un volo notturno porta Guy Delisle a Gerusalemme, dove il fumettista e la sua famiglia trascorreranno un anno della propria vita per dare modo a Nadège, la compagna di Guy, di partecipare a una missione di Medici Senza Frontiere. Vivranno a Beit Hanina, un quartiere nella zona est della città che sin dalla prima passeggiata si mostrerà, in tutta la sua desolazione, decisamente diverso dalla Gerusalemme propagandata dalle guide turistiche; e si destreggeranno più o meno goffamente in una quotidianità fatta di checkpoint e frontiere – teatro di perquisizioni e infiniti quanto surreali interrogatori –, delle mille sfumature di laicità e ultraortodossia, di tensioni feroci e contrasti millenari, e della disperata speranza, della rabbia e della frustrazione del popolo palestinese, in lotta ogni giorno contro l’occupazione, devastato dall’atrocità di un attacco (la tristemente nota Operazione Piombo Fuso) di cui l’autore si trova a essere basito spettatore. Una quotidianità condizionata dunque da grandi questioni, eppure fatta, come ogni altra, di piccoli momenti, narrati con stile impeccabile e travolgente potenza espressiva dall’autore di Pyongyang, Cronache birmane e Shenzen.

Premiato come miglior albo al Festival Internazionale della bande dessinée di Angoulême 2012.

PAUL HORNSCHEMEIER – MAMMA, TORNA A CASA

Tunué, euro 16,90


La perdita di una persona cara e l’elaborazione del lutto che ne consegue. Un capolavoro visionario che indaga tra le pieghe del nostro animo, alla ricerca della gioia e dello slancio vitale, contro il desiderio di annullarsi quando la scomparsa della persona più amata è diventata insostenibile. Un’opera indimenticabile. Commovente nei contenuti e innovativa nella forma.

Premio Romics 2007 come Miglior libro di scuola angloamericana, Top 10 del 2004 per la rivista Time.

Il blog dell’autore: http://forlornfunnies.com/

CHESTER BROWN – THE LITTLE MAN, STORIE BREVI 1980-1995
Coconino press, euro 18,00

Dopo “Io le pago”, diario a fumetti della sua vita sentimentale e dei suoi rapporti con le prostitute, ritorna Chester Brown con un altro libro inedito pubblicato in Italia da Coconino Press. Con il volume antologico “The Little Man”, brillante e caleidoscopica raccolta di storie brevi, torniamo agli inizi della carriera e alle fonti del maestro canadese del fumetto autobiografico. Tra gli anni ’80 e la prima metà dei ’90 il giovane Chester scopre i maestri del fumetto underground come Robert Crumb e Harvey Pekar. Sul suo mini-albo autoprodotto Yummy Fur gioca a stravolgere con ironia i luoghi comuni della cultura pop e dei b-movies, irride l’American way of life, l’ossessione per le armi e la censura narrando di invasioni aliene, animaletti parlanti, televisioni che ipnotizzano l’uomo della strada. Poi, insieme agli amici cartoonists Seth e Joe Matt, scopre la potenza narrativa del fumetto autobiografico. E inizia a mettersi in scena in prima persona, guidandoci dietro le quinte della creazione di una storia: è questo che accade in Helder, uno dei pezzi forti dell’antologia, in cui l’artista si rivolge direttamente a noi lettori per raccontarci la vicenda di un suo vicino di casa problematico e violento. Non solo: entrano in scena anche gli amici di Chester, con i loro consigli e le loro obiezioni sul making of del suo fumetto. Nell’ultimo racconto dell’antologia, “Mia mamma era una schizofrenica”, l’autore presenta poi un vero saggio-pamphlet a fumetti sul concetto di salute mentale.

CRAIG THOMPSON – HABIBI
Rizzoli Lizard, euro 35,00



Sette anni di lavorazione e di febbrile attesa da parte dei lettori; sette anni di ispirazione, di sudata documentazione, di crescita e maturazione; sette anni di gestazione per un’opera ancor più trascinante, commovente, universale dell’indimenticabile Blankets. Ispirato alla cultura, alla calligrafia e alla mitologia islamica., Habibi (letteralmente “mio amato”) è la struggente storia di Dodola, schiava in un mondo di uomini, e di Zam, orfano che nella ragazza – e nelle storie con cui lei lo crescerà – troverà un amore assoluto, viscerale, indispensabile: un sentimento ricambiato, che legherà a doppio filo le vite dei due protagonisti incatenando il lettore dalla prima all’ultima pagina di questo romanzo di sconvolgente bellezza.

ELODIE DURAND – LA PARENTESI
Coconino Press, euro 17,50

Premio dei lettori Libération 2011, Premio per il fumetto rivelazione del festival di Angoulême 2011.

La storia di una giovane donna che non si arrende. La testimonianza in prima persona della sua lotta coraggiosa contro la malattia che le ruba i ricordi, le toglie le parole, la isola dalla vita. Molto più di un’autobiografia: un racconto intenso e commovente sulla ricostruzione della memoria e dell’identità attraverso le arti creative del disegno e della narrazione.La parentesi è la storia di una ragazza che perde a poco a poco la memoria: prima l’alfabeto, poi i numeri, l’indirizzo, i nomi, il proprio nome. La storia vera di Élodie Durand, illustratrice e autrice di graphic novel oggi trentenne che ha dovuto lottare contro l’epilessia e un tumore al cervello. È sola in strada, un pomeriggio, e non sa se sta aspettando l’autobus o se ne è appena scesa. Ha paura, ma non sa di che cosa. “L’epilessia è una scintilla che provoca un cortocircuito che scollega dalla vita”. Nel mare magnum della totale perdita di sé, la protagonista del romanzo si aggrappa ad un quaderno nero, sul quale comincia a fare dei disegni. Solo per sé, quasi in segreto. Senza pensare, così come vengono. Disegna ciò che non capisce più, quello che non sa più esprimere a parole. All’inizio si tratta di una forma di auto-analisi, serve a risalire alle origini del sé dimenticato. Poi il racconto autobiografico di Élodie – mediante la scelta del secondo nome, Judith, quasi un’altra se stessa – diventa una storia autonoma. La distanza – quella del nome e quella grafica della parentesi del titolo – rafforza l’altro elemento peculiare di questo romanzo grafico: la memoria, senza la quale, ricorda Élodie citando Buñuel, non siamo nulla. Memoria collettiva, innanzitutto familiare: quella della madre e del padre, della sorella. Interrogandoli, Élodie-Judith riscopre e ricostruisce il passato oscurato dalla malattia, uscendo da una “parentesi” di vita che sembrava senza ritorno. La chiusa del libro racconta il presente di Élodie: “Oggi mi sento fisicamente più fragile, ho l’udito più debole e non ho mai recuperato l’energia di prima, ma ne avevo per quattro. Quando sono stanca o commossa, parlo in modo un po’ confuso. Non ricordo facilmente nomi, cognomi, titoli. Tendo a dimenticare, ma tutti noi conosciamo l’imprecisione e le dimenticanze. Queste tracce del passato sono diventate parte di me”.


LUDOVIC DEBEURME – RENEE

Coconino Press, euro 29,00

Sei anni dopo il capolavoro Lucille, l’autore francese Ludovic Debeurme torna a raccontare storie di adolescenti tormentati e le zone d’ombra dell’età fragile per eccellenza. Il graphic novel Renée riprende il racconto dalla fine dell’opera precedente. Lucille è ritornata a vivere con sua madre. L’anoressia sembra essere solo un brutto ricordo, ma la ragazzina continua ad essere ossessionata dai suoi demoni. Il padre è assente e Arthur, il suo fidanzato, è in prigione con l’accusa di omicidio. Il mondo carcerario è duro e spietato quanto quello esterno: Arthur si trova a dividere la cella con un vecchio detenuto, che afferma di essere in prigione per frode fiscale, ma è sospettato in realtà di essere un pedofilo. Intanto entra in scena Renée, una ragazzina dell’età di Lucille, che intrattiene una relazione difficile con un uomo sposato. Come Lucille, anche Renée è alla ricerca del padre. E i tormenti fisici e interiori di tutti questi personaggi finiscono per incontrarsi…
Debeurme firma con Renée un altro affresco poetico e toccante. Gli anni in tasca della generazione del Duemila: un ritratto di adolescenti soli, spaesati, in cerca di affetti stabili, troppo spesso invece vittime dell’indifferenza degli adulti. La narrazione è sempre eterea, e abbandona la gabbia delle vignette per muoversi liberamente nelle pagine bianche con disegni leggeri ed essenziali, sulle tracce di maestri come Roland Topor ed Edward Gorey. Un’opera al livello di big del graphic novel come Daniel Clowes e Charles Burns.

SUPERZELDA – LA VITA DISEGNATA DI ZELDA FITZGERALD
Tiziana Lo Porto, Daniele Marotta
Minimium Fax, Euro 15,00

Ballerina, pittrice, scrittrice, Zelda Sayre (1900-1948), moglie dello scrittore Francis Scott Fitzgerald, ha incarnato più di ogni sua contemporanea il prototipo della «maschietta», creando un modello di femminilità alternativa e ribelle che è sopravvissuto ben oltre gli Anni Ruggenti – grazie anche alle opere del marito, che a lei si è ispirato nel costruire le eroine più riuscite dei suoi romanzi.
Questo graphic novel ne racconta le vicende, dall’infanzia in Alabama, passando per l’incontro con Scott, il matrimonio e la scandalosa luna di miele a New York, e poi i viaggi in Europa e in Africa, le frequentazioni con Ernest Hemingway, Dorothy Parker, John Dos Passos e molti altri protagonisti della scena intellettuale e artistica dell’epoca, fino alla malattia, il ricovero per schizofrenia e la morte in seguito a un drammatico epilogo.
Sceneggiato a partire dai romanzi del marito, e disegnato utilizzando l’iconografia dell’epoca e le foto di famiglia di casa Fitzgerald, Superzelda è il ritratto a fumetti della coppia più spericolata e romantica di quella che Gertrude Stein definì «generazione perduta».

DAVID MAZZUCCHELLI – ASTERIOS POLYP
Coconino Press, euro 29,00

Grand Prix francese del festival di Angoulême 2011.

“Un graphic novel di grande ambizione: una commedia satirica dove rigore formale e sottigliezze emotive convivono in modo splendido”. – The New York Times

A cinquant’anni Asterios Polyp, celebre e brillante architetto, ha perso tutto. Il suo matrimonio con la giovane scultrice Hana è andato in pezzi, la sua casa è stata distrutta da un incendio. Per ricominciare fugge nell’anonimato, in una cittadina della profonda provincia americana, dove trova un lavoro come meccanico per auto.
Parte da qui l’atteso capolavoro di David Mazzucchelli: un graphic novel realizzato nel corso di dieci anni, che a partire da un singolo personaggio allarga lo sguardo fino agli orizzonti e ai temi universali del Grande romanzo americano. Come avviene in scrittori quali Pynchon, De Lillo, Philip Roth, alle cui opere questo libro è stato paragonato. Asterios incontra persone semplici e sagge, come la misteriosa Ursula Major, con cui discutere di filosofia, religione, estetica e storia. Architetto “di carta”, progettista di splendidi edifici mai realizzati, si trova a confrontare la sua arida razionalità con il caos dei sentimenti e degli affetti e la confusione della vita vera. Già autore dell’adattamento in versione graphic novel del romanzo di Paul Auster Città di vetro, Mazzucchelli stavolta esplora e spinge al massimo le possibilità narrative e visive del linguaggio del fumetto, usando con eleganza ed efficacia forme, colori, stili diversi per caratterizzare personaggi ed emozioni.
Asterios Polyp parla del dualismo tra natura e cultura, di doppie identità, di gioie e dolori della vita di coppia e del caso che governa le nostre esistenze, del mito classico di Orfeo: tutto senza mai smettere di raccontare la storia semplice ed appassionante di un amore perduto e ritrovato. Una commedia satirica sul matrimonio ma anche un romanzo filosofico per i nostri tempi, una nuova pietra miliare non solo per gli appassionati di graphic novel. Un libro che, nel giro di un anno, ha vinto il Book Prize del Los Angeles Times, i premi statunitensi Eisner e Harvey e il Grand Prix francese del festival di Angoulême, la più prestigiosa vetrina europea del romanzo disegnato.

DAVIDE REVIATI – MORTI DI SONNO
Coconino Press, euro 17,00

Sei bambini che vivono la loro infanzia nel Villaggio ANIC di Ravenna, all’ombra minacciosa (e tossica) del polo petrolchimico nato nel 1958. Riviviamo la loro storia negli occhi di uno dei ragazzini, Rino, detto Koper, in una narrazione cruda e efficace, che affronta temi duri come quello della tossicodipendenza e dell’AIDS. Reviati scrive delle pagine indimenticabili, facendoci vivere insieme ai suoi protagonisti le gioie e i dolori di una generazione spazzata via dalla droga e da un disagio esistenziale poco letterario ma drammaticamente vivido nelle sua concretezza. Tra la comparsa dell’eroina e la vittoria dell’Italia ai Campionati del Mondo di calcio si consuma una parabola bruciante e indimenticabile.

ANDREA PAZIENZA – GLI ULTIMI GIORNI DI POMPEO
Fandango libri, Euro 20,00

 

Gli ultimi giorni di Pompeo è il libro della maturità artistica di Andrea Pazienza e, per una singolare e crudele coincidenza tra vita e opera d’arte, il suo testamento letterario.
È il racconto, che Pazienza stesso ha definito “visceri sul tavolo”, attraverso l’alter ego Pompeo, del rapporto con l’eroina, oscuro demone interiore dell’autore e di un’intera generazione.
Ma la grandezza di questa opera non è solo nella sfrontatezza con cui testimonia in presa diretta, con un andamento diaristico, la discesa agli inferi dell’autore, quanto nella struggente dolcezza con cui ci fa partecipi della sua fragilità, nel suo saper tornare indietro da quell’inferno con qualcosa di prezioso, per raccontarci i segreti più reconditi dell’animo umano.
In queste pagine, disegnate su fogli sparsi e quaderni a quadretti, il tratto si fa essenziale, scarno, il segno compatto e unitario. La capacità artistica di Pazienza, la sua straordinaria mano che gli permetteva di disegnare qualsiasi cosa con una velocità sorprendente, viene messa al servizio di una narrazione rigorosa. Di una storia coinvolgente come poche altre, raccontata con una lingua lirica, infarcita di simbolismi, da poema moderno. Tutti elementi che fanno di Pompeo un’opera senza tempo.

DAVIDE TOFFOLO – PASOLINI
Coconino Press, euro 14,00

Best seller di Davide Toffolo, autore di culto della narrativa italiana per immagini. Scritto con una tecnica personalissima, a cavallo tra diario e reportage. Indagine su uno dei mostri sacri della cultura italiana e non. Pasolini è ancora vivo? Apparentemente sì, o almeno c’è un uomo che afferma di essere lo scrittore friulano. Inizia quindi una lunga intervista che ripercorre le idee, le parole dell’autore scomparso trent’anni fa nei luoghi che gli sono stati cari. Un modo, originale e innovativo, per rievocare il pensiero lucido di uno dei più grandi pensatori italiani, inflessibile e coerente come pochi, sia nella sua carriera di giornalista che di regista e di scrittore. Un volume di successo, giunto alla sua quarta ristampa.

HÉCTOR GERMAN OESTERHELD, FRANCISO SOLANO LÓPEZ
L’ETERNAUTA

001 Edizioni, euro 40,00

 

L’Eternauta, il più famoso fumetto argentino, opera dei maestri Oesterheld e Solano López e uno dei capolavori assoluti del fumetto mondiale arriva finalmente in Italia in una edizione mai vista prima. Conosciuta nel nostro paese nella versione rimontata di Ruggero Giovannini, L’Eternauta ritorna alle origini nella sua inedita versione orizzontale, non rimontata e ripresa in gran parte dagli originali che hanno permesso di riscoprire particolari da tempo perduti. L’intera storia viene presentata in un unico volume cartonato di quasi 400 pagine che si avvale di nuove traduzioni e di un apparato critico che ne ripercorre le vicende.
Introduzione di Goffredo Fofi.


DAVID SMALL – STITCHES

Rizzoli Lizard, euro 19,90

Dopo un’operazione annunciatagli come insignificante, il quattordicenne David Small scopre di non essere più in grado di parlare: gli sono state rimosse la tiroide e una delle corde vocali, e il taglio con cui i medici gli hanno squarciato la gola gli è stato suturato alla bell’e meglio, con ventinove punti che lo accompagneranno per il resto della vita. Sarà solo a cose fatte che David scoprirà di aver avuto un cancro alla gola e di essere stato ignorato dalla famiglia e dai medici, risucchiato dal vortice di rabbia, superficialità e indifferenza che dal giorno della sua nascita gli ha inghiottito la vita. In un caleidoscopio di immagini folgoranti che viaggiano tra l’incubo e la fiaba, tra l’assurdità del reale e la salvezza della fantasia, Small ci regala il difficile racconto di un viaggio: quello di un ragazzino che prima la vita e poi la malattia hanno ridotto a un solitario silenzio, ma a cui l’arte ha finalmente ridato la voce.

GIPI – LMVDM – LA MIA VITA DISEGNATA MALE
Coconino Press, euro 12,00

 

Il grande ritorno di uno dei più grandi autori del fumetto internazionale. Dopo i risultati dei libri precedenti, premiati con riconoscimenti internazionali, pubblicati in numerosi paesi e salutati da un enorme successo di pubblico, Gipi ci racconta la sua vita, inframmezzandola con una storia di pirati disegnata con meravigliose tavole a colori. Un racconto ironico, a tratti esilarante, tra adolescenza difficile, provincia, usi e abusi di sostanze, viaggi reali e metaforici. Un Gipi in forma come non mai, l’ennesima conferma del talento sconfinato di uno dei fumettisti più apprezzati di sempre.

MANUELE FIOR – CINQUEMILA AL SECONDO
Coconino Press, euro 17,00

Premio Angoulême 2011 per la miglior graphic novel.
Piero, Lucia e il loro amico Nicola. Un delicato romanzo dei sentimenti, narrato con i colori ora sommessi ora accesi di Manuele Fior: il ritratto di una generazione precaria anche negli affetti. Sospesa tra il desiderio di fuga e la nostalgia delle proprie radici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...