CHI COMANDA TORINO

Mercoledì 10 ottobre alle 18.30,  
la libreria ha il piacere di ospitare Maurizio Pagliassotti e il suo libro-inchiesta

CHI COMANDA TORINO

(Castelvecchi)

introducono Luca Davico e Debora Pietrocola.

IL LIBRO
Torino oggi è la città più indebitata d’Italia, messa sul lastrico dai Grandi eventi – come le Olimpiadi invernali del 2006 – e dalle Grandi opere. Torino è anche una metropoli anomala la cui programmazione economica è decisa a tavolino dagli istituti di credito. E che vede, contemporaneamente, il Comune primo azionista della Compagnia di San Paolo e Intesa Sanpaolo come maggior creditore del Comune stesso. Chi comanda Torino è dunque un grumo di potere stabile da circa venti anni. Un nucleo ristretto di uomini, e qualche donna, che sta tentando di inventare una metropoli moderna che possa vivere senza la Fiat, con solo due risorse a disposizione: il debito e il territorio da edificare. Ma con la crisi economica che ha investito il Paese, il meccanismo si è inceppato, mostrando le sue tante fragilità e, soprattutto, i rischi ad esso connessi. Chi ha deciso e decide le sorti di Torino? Dove sono i veri centri del potere? Un corpuscolo molto, troppo influente, che si confonde tra i Palazzi della politica piemontese, tenendo in pugno i rappresentanti del popolo. Con una sola differenza rispetto al passato: chi ha comandato (e comanda) Torino oggi sta comandando anche l’Italia. Maurizio Pagliassotti firma il secondo capitolo della serie Chi comanda: l’inchiesta sui padroni delle città, cominciata con il volume dedicato a Napoli.

I MODERATORI
Luca Davico, sociologo, ricercatore al Politecnico di Torino, dove insegna dal 1994. Coordina il Rapporto annuale su Torino dalla prima edizione.

Debora Pietrocola fa parte del Comitato Zero-Sei.Com, nato con lo scopo di tutelare la qualità dei servizi all’infanzia della città.

INFO
http://rx.castelvecchieditore.com/

 

 

 

Annunci

Informazioni su linea451

siamo una libreria indipendente
Questa voce è stata pubblicata in eventi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...