NESSUNO PUO’ PORTARTI UN FIORE

Sabato 12 maggio 2012 alle 11.30,
in occasione del Salone del Libro di Torino edizione 2012 sezione OFF

la libreria Linea 451 continua con i suoi appuntamenti itineranti nel quartiere e vi invita alla presentazione del libro di Pino Cacucci:

NESSUNO PUO’ PORTARTI UN FIORE

(Feltrinelli Editore)

presso il
mercato di Piazza Santa Giulia a Torino (Vanchiglia)

presenta Paolo Ferrari detto Paolone
sarà presente l’autore.

IL LIBRO
L’immaginazione e la memoria storica di Pino Cacucci sono affollate di ribelli. Non sono necessariamente eroi a tutto tondo. Non hanno necessariamente il rigore ideologico di una dottrina o il vigore di una fede politica. Non sono necessariamente entrati nella fama che si trasforma in leggenda. Hanno però una caratteristica comune: incarnano in un gesto o in una vita intera l’insofferenza profonda per il conformismo e l’ingiustizia. Quelli di Pino Cacucci sono ribelli contro la loro stessa volontà e corrono incontro al destino con innamorata leggerezza. In questo libro si racconta di Horst Fantazzini, rapinatore gentiluomo, protagonista di tentate evasioni disastrose. Si racconta della bellissima e sfrontata Edera De Giovanni, che sfida il gerarca fascista, finisce in carcere, ne esce, prende contatti con i dirigenti della lotta di liberazione, viene catturata, torturata e fucilata a Bologna. Si racconta di Antonieta Rivas Mercado, pioniera appassionata di cultura nel Messico degli anni venti, travagliata da amori infelici e suicida a Parigi. Si racconta di Clément Duval, teorico della rivolta e dell’esproprio, condannato ai lavori forzati alle Isole della Salute, che provò a fuggire via mare almeno una ventina di volte. Di Sylvia Ageloff, strumento ignaro nelle mani di Ramón Mercader per entrare nell’entourage di Trockij e assassinarlo. E del bandito Sante Pollastro, cantato anche da De Gregori.

L’AUTORE
Pino Cacucci e’ nato ad Alessandria nel 1955. Dopo lunghi soggiorni a Parigi e Barcellona, è approdato in Messico dove ha vissuto per molti anni. Attualmente vive a Bologna.
Autore di racconti e romanzi, esordisce nel 1988 con Outland Rock e raggiunge la notorietà nel 1990 con Puerto Escondido che, nel 1992, diventa film con la regia di Gabriele Salvatores.
La collaborazione di Pino Cacucci col cinema continua: il libro San Isidro Futból del 1991 diventa film col titolo Viva San Isidro (1995 regia di Alessandro Cappelletti).

Nel 1997 scrive la sceneggiatura di Nirvana di Gabriele Salvatores.

Tra i suoi libri più significativi:
Tina,1991, biografia dell’artista e rivoluzionaria Tina Modotti
Punti di fuga,1992
La polvere del Messico,1992
Forfora, 1993 (in edizione ampliata nel 1997 col titolo Forfora e altre sventure)
In ogni caso nessun rimorso, 1994
Camminando, Incontri di un viandante, 1996
Demasiado corazón, 1999
Ribelli, 2001
Mastruzzi indaga, 2002
Oltretorrente, 2003
Nahui, 2005
Le balene lo sanno. Viaggio nella California messicana, 2009
Viva la vida!, 2010.

Infaticabile traduttore di autori come Francisco Coloane, José Manuel Fajardo, Javier Cercas, Ernesto “Che” Guevara, Paco Ignacio Taibo II, nel 2003 ha vinto il premio per la traduzione dell’Instituto Cervantes.

Annunci

Informazioni su linea451

siamo una libreria indipendente
Questa voce è stata pubblicata in eventi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...